Acquacotta

L’acquacotta deriva dal pranzo tipico dei pastori quando si trovavano in aperta campagna a seguito delle mandrie. E’ un piatto poverissimo, essendo principalmente una zuppa di verdure, gli ingredienti venivano raccolti direttamente in campagna a seconda della loro reperibilità. Proponiamo qui una variante a base della profumata mentuccia che cresce spontanea nel nostro territorio.

Preparazione
Mettere le fette di pane nella zuppiera condendole con abbondante olio e pepe macinato di fresco. Far bollire in 3/4 di litro di acqua salata la cipolla affettata, i pomodori a filetti e la mentuccia a tagliata grossolanamente. Dopo 20 minuti versare il tutto sul pane e far riposare coperto per un paio di minuti. Servire ben caldo.

Tratto da “Gusti tipici Maceratesi

Condividi