Con il via alla prima lezione del corso per “Tecnico del Marketing Turistico” questa mattina, nei locali del MATT, è partita ufficialmente l’attività di alta formazione del Comune di Macerata, ente accreditato presso la Regione Marche.

Il corso, organizzato all’interno del progetto ITI IN.Nova in collaborazione con ISTAO e finanziato con DDPF n. 105/BIT del 08/09/2021 Cod. 1061580 POR MARCHE FSE 2014-2020 – ASSE 1, P. dl 8.1 RA8.5, TdA 8.1.B Strategia ITI In-nova Macerata, formerà tecnici del Marketing Turistico, attraverso un percorso di 500 ore, di cui 350 di attività d’aula (lezione in aula teoriche/pratiche) e 150 di stage presso un ente (pubblico o privato) del territorio.

A dare il benvenuto e a salutare i partecipanti è stata l’assessore all’Istruzione Katiuscia Cassetta che nel suo intervento ha sottolineato l’importanza della formazione costante, della necessità di avere figure professionali di alto profilo per essere da supporto ad un settore in forte sviluppo, quello del turismo, e sicuramente asset strategico per il futuro del nostro territorio: “Un’opportunità   ha detto – che il Comune offre a tanti giovani grazie alla Comunità europea e alla Regione, con l’obiettivo di avere presto figure preparate e motivate a sostegno sia della promozione di un territorio unico e di tante realtà che ora stanno investendo. Il confronto con docenti, imprese e lo scambio di competenze mi auguro sia il mezzo per raggiungere l’obiettivo. Non poteva esserci tema migliore per partire con l’attività di alta formazione da parte del Comune dedicando il primo corso di perfezionamento e aggiornamento a chi ha voglia di specializzarsi e apprendere nuove competenze”.

Per Istato presenti Cecilia Brunelli, Sabrina Dubbini e Massimiliano Gatto, per l’ufficio Europa del Comune di Macerata Sara Spreca e Ilaria Ribichini e il docente di Economia aziendale e gestione delle Amministrazioni pubbliche Giovanni Pelonghini.

Il percorso di studio ha l’obiettivo di formare nuovi professionisti del turismo, con un profilo altamente innovativo e multidisciplinare, capaci di sviluppare e sperimentare progettualità in grado di legare le eccellenze del territorio marchigiano con il suo patrimonio culturale e creativo e modelli di governance e di business innovativi per le filiere culturali e turistiche.

Il nuovo tecnico del marketing turistico sarà dunque una figura “attiva” nel promuovere e valorizzare il sistema regionale Marche nei suoi punti di forza più identitari come i siti di alto interesse ambientale e culturale, le tipicità enogastronomiche e la vivacità imprenditoriale.

Al tempo stesso sarà una figura “innovatrice” capace di lavorare con gli strumenti della multimedialità e con le ultime tecnologie applicate al destination management per rendere più attrattive e sicure la mobilità e l’ospitalità.