Il Comune intende reperire un soggetto che gestisca l’area pubblica situata in viale Benadduci, costituita da una superficie di gioco, alcuni manufatti amovibili di legno e la zona di immediata pertinenza (gradoni in cemento). Il soggetto gestore potrà essere un’associazione senza scopo di lucro che dovrà impegnarsi a effettuare quanto previsto sotto. L’associazione dovrà essere iscritta al RUNTS (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore) o al RAS (Registro Nazionale delle Attività Sportive). L’associazione che gestirà l’area inoltre non dovrà avere debiti scaduti ed esigibili nei confronti del Comune, delle società da esso partecipate, dell’INPS, dell’INAIL, dell’ENPALS e di ogni altra amministrazione statale, fatti salvi i casi in cui l’esposizione debitoria sia dovute a cause di forza maggiore a lei non imputabili quali, ad esempio, l’impossibilità di utilizzare l’impianto. La durata del rapporto di convenzione tra il Comune e l’associazione che sarà individuata, sarà di tre anni, decorrenti dal 1° gennaio 2024. Le manifestazioni di interesse per la gestione dell’area dovranno pervenire entro mercoledì 20 dicembre 2023, utilizzando preferibilmente il modulo scaricabile dal sito del Comune (www.comune.tolentino.mc.it) mediate consegna al protocollo (l’ufficio è aperto nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10:30 alle ore 13:45 e martedì e giovedì dalle ore 15:30 alle ore 18:00) oppure mediante invio di PEC all’indirizzo comune.tolentino.mc@legalmail.it

 

L’associazione che gestirà l’area individuata verrà scelta sulla base del valore complessivo degli interventi straordinari che si impegna a realizzare, nel rispetto dell’esistente e compatibilmente con la destinazione d’uso di area a servizio del quartiere, nel termine di durata del rapporto e sulla base del cronoprogramma degli stessi interventi. Verranno inoltre valutate, in subordine, le iniziative di carattere ludico sportivo per ragazzi e ragazze fino a 18 anni che l’associazione si impegna a realizzare nel periodo di gestione. L’indicazione dettagliata degli interventi, il loro valore complessivo e il cronoprogramma della loro realizzazione e inoltre elenco e termini delle iniziative di carattere ludico sportivo per ragazzi e ragazze fino a 18 anni dovranno essere allegati alla manifestazione di interesse da presentare. Tutti gli interventi dovranno essere realizzati, previa autorizzazione dei competenti uffici comunali, da imprese qualificate in relazione alla vigente normativa in materia di lavori pubblici e in regola verso gli enti previdenziali. Il Comune si riserva la possibilità di controllare in ogni momento lo svolgimento degli interventi previsti. L’associazione, a realizzazione ultimata, consegnerà al Comune la documentazione di carattere tecnico relativa a certificazioni degli impianti che la prevedano e il rendiconto delle spese e degli interventi effettuati. resteranno di proprietà del Comune.

 

L’associazione che gestirà l’area assumerà a proprio carico, senza diritto a rivalsa o rimborso, i seguenti oneri e obblighi, sgravando e tenendo indenne il Comune di Tolentino da ogni e qualsiasi responsabilità o obbligazione verso terzi: – gestione degli eventuali spazi pubblicitari predisposti e assunzione degli oneri relativi all’impiantistica attinente a ogni diritto e tasse; – gestione tecnica e manutenzione ordinaria e straordinaria, pulizia, approntamento spazi di attività e per il pubblico e custodia dell’area individuata e delle sue pertinenze; – applicazione di quanto disposto dal Testo Unico per la Salute e la Sicurezza dei lavoratori e decreti attuativi e successive modificazioni, nonché degli obblighi e oneri derivanti dalla gestione di attività e manutenzione dei presidi e impianti, anche elettrici, relativamente alla vigente normativa antincendio; – ottenimento di eventuali permessi, autorizzazioni, quanto altro necessario all’organizzazione e svolgimento di qualsiasi attività direttamente organizzata; – effettuazione di interventi e manutenzione ordinaria necessari e indispensabili per il buon funzionamento degli impianti; – mantenimento in perfetta regolarità e completa efficienza dei vari servizi, impianti e attrezzature; – immediato allertamento dei servizi di pronto intervento e di assistenza medica nei casi di urgenza, nonché continua, attenta e sicura sorveglianza igienica e comportamentale dei frequentatori dell’area, evitando attività che possano arrecare molestia o danno ai frequentatori medesimi; – limitazione dell’accesso all’area a un numero adeguato di utenti, in base alla capacità ricettiva, ai sensi delle vigenti disposizioni in merito alla vigilanza igienico-sanitaria e di sicurezza e prevenzione dagli infortuni, assumendosi ogni eventuale responsabilità per incidenti o danni causati da sovraffollamento; – assunzione a proprio carico del pagamento di tasse, imposte e premi per le assicurazioni per la responsabilità civile; – assunzione a proprio carico di spese di pulizia, telefono, energia elettrica, riscaldamento, fornitura di acqua potabile, compresi i consumi e le quote fisse, e comunque tutte le spese per le eventuali utenze di cui necessitano gli impianti; – intestazione a suo nome, entro la data di affidamento delle attività, di contratti di utenza relativi agli impianti esistenti, ovvero rimborso integrale all’attuale intestatario, previo accordo con il medesimo, di spese da esso sostenute a tale titolo eventualmente in quota-parte rispetto alle spese relative ai consumi derivanti dalla lettura dei sub-contatori, entro sessanta giorni dal ricevimento della richiesta; – garanzia di adeguato riscaldamento dell’acqua negli spogliatoi e nei servizi igienici, ove esistenti; – mantenimento in perfetta efficienza di aree e beni, garantendone la sicurezza; – effettuazione di tutte le attività strumentali, connesse o complementari allo svolgimento della gestione oggetto della convenzione, senza pretendere alcun genere di rimborso, ristoro o indennizzo; – mantenimento di rapporti con personale preposto alla gestione tecnica e custodia degli impianti, compreso il personale qualificato per l’esercizio tecnico delle attività; – esercizio tecnico dell’offerta di eventuali servizi per le Scuole dell’obbligo della Città, come concordati e stabiliti con l’Amministrazione comunale; – acquisizione dei proventi derivanti dalle tariffe di accesso agli impianti come stabilite dal Comune, dei proventi derivanti dai biglietti di accesso alle manifestazioni sportive o altre manifestazioni direttamente organizzate, dei proventi derivanti dalla pubblicità fissa e mobile e da ogni altra attività direttamente organizzata. E’ previsto il risarcimento da parte dell’associazione dei danni arrecati alla struttura e a terzi, in franchigia rispetto alla polizza assicurativa già stipulata dal Comune, nonché per danni conseguenti all’eventuale abbandono delle attività di gestione e al mancato rispetto di tutti gli obblighi assunti con la presente convenzione. ACCESSO

 

L’associazione garantirà l’accesso alla struttura e il controllo delle attività spontaneistiche da parte di bambini e ragazzi fino ai 14 anni che volessero esercitare pratica sportiva amatoriale, per almeno due ore pomeridiane al giorno, dalle ore 15:00 alle ore 17:00. L’associazione inoltre garantirà l’accesso alla struttura a utenti non costituiti in associazioni e a gruppi non organizzati per almeno due ore al giorno tra le ore 18:00 e le ore 23:00, dietro corresponsione di tariffe stabilite dal Comune. L’utilizzo della struttura da parte di associazioni e scuole, a esclusione delle attività promosse e svolte direttamente dall’associazione, non potrà essere consentito senza autorizzazione scritta del Comune. All’associazione è fatto obbligo di comunicare giorni e orari di utilizzo dell’impianto al di fuori del calendario, o in casi straordinari. L’area gioco non può essere utilizzata oltre le ore 23:00 di ciascun giorno.

 

L’associazione non può variare, nemmeno in parte, la destinazione dell’uso degli impianti e dei servizi tecnologici annessi all’area indicata. Ogni lavoro interessante la struttura e gli impianti tecnologici dovrà essere preventivamente autorizzato dal Comune ed eseguito nei limiti e nei modi consentiti. Il Comune si riserva il diritto di ordinare la demolizione e la rimozione delle opere non autorizzate. La demolizione e la rimozione dovranno eseguirsi entro un mese dalla comunicazione, con spese a totale carico dell’associazione.

 

La determinazione degli importi che saranno versati dagli utenti a titolo di rimborso spese per gli utilizzi dell’area spetta all’Amministrazione Comunale.

L’accesso per bambini e ragazzi fino a 14 anni di età per almeno due ore pomeridiane al giorno è gratuito.

 

Al Comune di Tolentino restano riservati dieci giorni l’anno di utilizzo esclusivo dell’impianto, previo opportuno avviso all’associazione, per attività direttamente organizzate e gestite, ovvero patrocinate con atto formale, senza compenso alcuno per l’associazione, la quale si impegna per tali giorni a garantire gratuitamente il necessario personale per l’esercizio degli impianti.

 

Al Comitato di quartiere “Benadduci – Matteotti – Labastide Murat” vengono riservati, per le proprie attività, giorni e orari stabiliti di comune accordo con l’associazione, che saranno comunicati al Comune a inizio anno e, con congruo anticipo, in caso di modifiche.

 

Il Comune, indipendentemente dalle offerte presentate e prima della sottoscrizione della relativa convenzione, si riserva di revocare la procedura di affidamento della gestione dell’area di cui si tratta.