Con una lettera indirizzata al sindaco Sandro Parcaroli il condirettore generale delle Poste italiane Giuseppe Lasco ha comunicato che, così come avvenuto nei mesi precedenti, anche per ottobre è previsto l’anticipo del pagamento delle pensioni dal 27 settembre al 1° ottobre. Per questo Poste italiane continuerà a organizzare l’attività della rete a tutela della sicurezza dei propri clienti e dipendenti per garantire l’accesso scaglionato e contingentato degli utenti che desidereranno ritirare la loro pensione agli uffici postali. La lista degli uffici postali abilitati al pagamento delle pensioni e le relative informazioni sulle giornate di apertura sono disponibili sul sito aziendale di Poste Italiane e al numero verde 800.003322. Inoltre, si ricorda che è ancora in vigore la convenzione stipulata tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri, grazie alla quale i pensionati di età pari o superiore a 75 anni – che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti – possono richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio, evitando così di doversi recare negli uffici postali.