Le imprese attive nei settori del commercio e della trasformazione dei tartufi hanno l’obbligo di comunicare annualmente alla Regione la quantità di prodotto commercializzato distinto per specie e la provenienza territoriale dello stesso, sulla base di risultanze contabili.
La comunicazione dei dati di cui sopra è effettuata entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento.