Tutti i titolari di scarichi di acque reflue domestiche in zone non servite dalla pubblica fognatura devono ottenere l’autorizzazione allo scarico prima di attivare lo scarico stesso.
La domanda può essere presentata dal proprietario o dai comproprietari dell’immobile.
In ogni caso nella relazione tecnica dovranno essere indicati i dati di tutte le persone che vantano diritti di uso sull’immobile da cui proverranno gli scarichi da autorizzare.
L’autorizzazione sarà cointestata a tutte le persone indicate, che saranno responsabili in solido della corretta gestione e manutenzione degli impianti di trattamento e di depurazione nonché dello scarico.
La domanda potrà essere presentata contestualmente alla pratica edilizia oppure in un momento diverso.