Procedimento diretto all’erogazione di contributi per l’acquisto di prestazioni socio-assistenziali finalizzate a supportare la permanenza presso il domicilio delle persone con disabilità.

La Regione Marche nell’ambito della L.R.18/96 ha previsto contributi regionali in favore di cittadini disabili in situazione di particolare gravità per il servizio di Assistenza Domiciliare Indiretta fornita da un familiare convivente o no, ovvero da un operatore esterno individuato dal disabile stesso o dalla famiglia. I cittadini disabili già riconosciuti in situazione di gravità ex art. 4 della L.104/92, per accedere ai benefici economici previsti dalla presente legge, devono essere riconosciuti in situazione di handicap di particolare gravità da parte della Commissione sanitaria provinciale.