Tale norma autorizza i Comuni ad assegnare una percentuale degli alloggi in emergenza abitativa quali pubbliche calamità, sfratti, sistemazioni di profughi, famiglia di origine straniera, per i quali esista un progetto di reinserimento sociale.