I nostri numeri

La provincia di Macerata, con i suoi 2.774 km² di superficie, è la più estesa delle Marche. E’ bagnata a est dal mare Adriatico e confina a ovest con la regione Umbria. Occupa la parte del versante orientale dell’Appennino Umbro-Marchigiano, culminante nel monte Bove (m 2113), ed è solcata dai fiumi Potenza e Chienti. Il suo territorio è prevalentemente collinare (67,7%) e per il resto montuoso (32,3%).
Nelle Marche, la nostra provincia è compresa tra quelle di Ancona, Fermo e Ascoli Piceno. Conta oltre 300.000 abitanti ed è divisa in 57 comuni.

Dei 57 comuni che costituiscono la provincia solo 4 superano la soglia dei 20 mila abitanti e in essi si concentra una quota complessiva di popolazione stabile. La ripartizione della popolazione per classi di età, come già in altre aree della regione, evidenzia una elevata presenza di ultrasessantacinquenni rispetto alla media italiana, cui si deve la simultanea diminuzione di incidenza sia dei giovani con meno di 15 anni sia degli individui di classe intermedia. La provincia maceratese spicca inoltre per l’alto grado di attrazione verso la popolazione straniera.

La composizione settoriale del tessuto produttivo locale evidenzia una forte componente agricola rispetto alla media del Paese. Il commercio è dopo l’agricoltura  il settore numericamente più consistente, pur non raggiungendo le corrispondenti incidenze dell’Italia. L’industria in senso stretto  costituisce un altro settore di grande rilievo. Analogamente, anche la presenza artigiana è fortemente caratterizzante, rivestendo maggiore importanza rispetto a quanto si osserva nelle regioni centrali e in Italia.