Alfabeto dei servizi

a

Agricoltura

I servizi riguardano le autorizzazioni e le informazioni per i produttori agricoli in merito alla produzione di vini, all´allevamento di animali, alla vendita dei prodotti e alla coltivazione dei campi
 

 Certificato di abituale coltivatore della terra

La richiesta va effettuata dal Propietario, affittuario, mezzadro del fondo agricolo

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio
 

 Denunce vini

Per avere informazioni sul procedimento in questione è consigliabile contattare direttamente l´ufficio che lo fornisce.

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio
Comune di Morrovalle
 

 Dichiarazione di giacenza vini e prodotti vinicoli

La denuncia delle uve, in tre esemplari, deve essere presentata al Comune presso il quale è stata presentata la denuncia dei vigneti per l'iscrizione nell'albo. Il quantitativo di uva da denunciare, purchè effettivamente prodotta nei terreni vitati cui la denuncia si riferisce, non deve essere superiore a quello massimo consentito dal disciplinare di produzione, e che si ottiene moltiplicando il numero di ettari per le rispettive rese massime di uva per ettaro.

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio
 

 Dichiarazione di giacenza vini/mosti e vidimazione registri

Per avere informazioni sul procedimento in questione è consigliabile contattare direttamente l´ufficio che lo fornisce

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio
Comune di Montecosaro
 

 Produttori agricoli - Richiesta di autorizzazione alla vendita diretta

L'esercizio dell'attività di vendita del produttore agricolo è normato dall'art.4 del D.Lgs, 228/2001. L'attività di vendita puo' essere svolta sostanzialemente in tre modalità: Vendita al dettaglio esercitatata su superfici all'aperto nell'ambito dell'azienda agricola o di altre aree private di cui l'imprenditore abbia la disponibilità, per la quale non necessita alcun adempimento ( art. 2 quinquies della legge 81/2006) se non quello relativo all'aspetto igienico sanitario da espletare per competenza presso l'ASUR e per conoscenza al Comune tramite la predisposizione di apposita modulistica N.I.A.

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio
Comune di Sefro
 

 Richiesta autorizzazione alla fertirrigazione

Possono essere autorizzati alla fertirrigazione esclusivamente le imprese che dispongano allo scopo a qualsiasi titolo di una quantità di terreno agrario, idonea allo spandimento delle acque avuto riguardo a specifici parametri.

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio
 

 Richiesta autorizzazione per l'allevamenti suini

Nella richiesta di autorizzazione va inserita inoltre una dichiarazione integrativa al trasporto dei suini da allegare al mod. n. 4 previsto da articolo 31 D.P.R. 8/2/1954 n. 320.

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio
 

 Richiesta di autorizzazione - modifica spandimento fanghi in agricoltura ai sensi del D. Lgs. 27 gennaio 1992, n. 99: rinnovo - modifica autorizzazione spandimento fanghi in agricoltura

Per avere informazioni sul procedimento in questione è consigliabile contattare direttamente l´ufficio che lo fornisce.

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio
Provincia di Macerata: Assessorato Ambiente
 

 Richiesta riconoscimento della qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale (IAP). Certificato provvisorio (Persona fisica)

Per avere informazioni sul procedimento in questione è consigliabile contattare direttamente l´ufficio che lo fornisce.

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio
 

 Servizi all' Agricoltura della Camera di commercio

I soggetti interessati sono le imprese agricole dedite alla coltivazione della vite, alla coltivazione di piante da rimboschimento, alla produzione e vendita di sementi, i vinificatori e imbottigliatori, le imprese di macinazione, coloro che intendono far parte di commissioni di degustazione di vino e olio.

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio
Camera di Commercio di Macerata
 

 Tartufi: Domanda per il riconoscimento degli ambiti di riserva - Riconoscimento/rinnovo di Tartufaia controllata/ coltivata

Le tartufaie coltivate e controllate sono soggette ad autorizzazione

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio
 

 Utilizzazione agronomica degli effluenti zootecnici

Gli effluenti di allevamento, palabili e non (letame, liquami, ecc.), possono essere oggetto di utilizzazione agronomica attraverso lo spandimento controllato su terreni adibiti ad usi agricoli. L'utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento e delle acque reflue provenienti dalle aziende di cui all'art. 101 comma 7 lett. a-b-c del D. Lgs. n. 152/2006 e da piccole aziende agroalimentari è soggetta a comunicazione preventiva al Sindaco del Comune in cui sono ubicati i terreni. La comunicazione deve essere redatta secondo i contenuti specificati nell'Allegato 4 al Decreto Ministeriale 7 aprile 2006. In zone vulnerabili da nitrati la comunicazione deve essere redatta seguendo le indicazioni dell'art. 29 e dell'Allegato 5 del medesimo Decreto Ministeriale, nonché le indicazioni della Deliberazione della Giunta Regione Marche n.1448 del 3/12/2007 (Allegato 1, Sezione 2).

Vai alla pagina dell'Ente che eroga il servizio