Fontana del Maltempo di Cingoli

La “Fontana del maltempo” di Cingoli, già citata nel 1513, fu restaurata e portata alle forme attuali nel 1568, per mano della bottega dei Lombardi, allievi del Sansovino. Deve il suo nome al fatto che l’acqua scaturiva abbondante solo dopo forti piogge. Vi è raffigurato un cervo che riposa ai piedi di un albero di tasso, una variazione sul tema dello stemma di Cingoli.

Tratto dalla sezione turismo del sito del comune di Cingoli.

Condividi