Da Corso della Repubblica a Porta Montana di Macerata

L’odierno corso della Repubblica di Macerata, voluto nel 1607 dal cardinale legato Ferdinando Taverna, è oggi la via del passeggio cittadino. Su di esso, allontanandosi dalla piazza, troviamo l’elegante Palazzo sede dell’Amministrazione provinciale e più oltre la Chiesa di San Filippo Neri. Alla fine del corso si apre piazza Vittorio Veneto che possiamo definire il polo artistico della città: infatti oltre alla chiesa di San Giovanni, la delimitano l’ex collegio gesuitico ora sede della biblioteca comunale, della Pinacoteca civica, del Museo della Carrozza e del Museo del Risorgimento, nonché Palazzo Ricci, i cui ricchi ambienti ospitano una considerevole raccolta di arte italiana moderna e contemporanea. Proseguendo tra vicoli e scalette si scende fino a Porta Montana.

Condividi