Cassero di Cingoli

I resti della torre del Cassero di Cingoli e precisamente un tratto di muro costruito con materiale di spoglio proveniente dall’area archeologica di Borgo San Lorenzo, si trovano alla fine di via Garibaldi, quasi all’imbocco della piazza Vittorio Emanuele II, di fronte alla torre del palazzo comunale. Il cassero, fortezza comunale a difesa e controllo della città, fu costruito nel 1326 sul punto più alto della città stessa. Nel 1446 fu ristrutturato e adeguato a casa del Podestà. Nel 1820 fu adibito a carcere mandamentale e andarono perse tutte le tracce del passato. Durante il recenti restauri, in vista di un utilizzo per uffici pubblici, sono stati recuperati resti di affreschi e una volta a botte. Sono stati trovati anche frammenti di vasellame di epoca medievale e rinascimentale.

Condividi