Il Nicola degli Angeli di Montelupone

L’architetto Ireneo Alaendri, dopo aver realizzato la facciata del Palazzo Comunale di Montelupone, presenta nel 1869 un progetto di sala teatrale con pianta ellittica che esce dai soliti suoi schemi architettonici e che si richiama ai modelli illuministi francesi, rilanciati nelle Marche dal Poletti che ha progettato lo splendido Teatro della Fortuna di Fano (1849). Il progetto prevede un ordine gigante di colonne con due giri di palchetti e con un loggione balconato. In luogo della platea è prevista una inconsueta gradinata. Al posto di questo progetto, nel periodo 1884 – 1898, viene realizzato un altro progetto disegnato dall’ingegner Giuseppe Sabbatini, che presenta una sala a ferro di cavallo con due ordini di palchi e un loggione a balconata. Nel primo ordine i palchi sono sorretti da pilastri quadrati, mentre nel secondo vi sono colonne giganti con capitello. Il teatro è intitolato a Nicola Degli Angeli (1535 – 1604), autore di opere teatrali e letterarie, fra cui va ricordata la favola pastorale Ligurino (1574). Capienza di 272 posti.

Tratto dal sito Tutti i Teatri della provincia di Macerata.

Condividi