Carne avicola

La carne degli animali da cortile come pollame, tacchino, papere etc. è stata da sempre denominata “alternativa”. Questo aggettivo poteva avere un senso qualche decina di anni fa, quando il loro uso era limitato, mentre oggi è paragonabile a quello della carne di vitello e di maiale. Le proteine della carne di pollo e tacchino sono più digeribili, poiché contengono meno tessuto connettivo e hanno fibre più corte e sottili; inoltre hanno un valore biologico superiore alle carni dei mammiferi. La carne di tacchino è quella che contiene una maggior quantità di ferro in assoluto. Fortunatamente chi abita in campagna può acquistare il pollame da contadini che allevano come una volta, in cortile, alimentando in modo corretto gli animali e soprattutto limitando al minimo l’utilizzo di farmaci.

Tratto da “Gusti Tipici Maceratesi“.

Condividi