Il Quaderno verde di Camerino

Numerose sono le occasioni per avvicinarsi al territorio di Camerino attraverso percorsi totalmente immersi nella natura. L’itinerario qui proposto è compreso di una discesa più o meno ripida, qualche salita impegnativa e un tratto finale tra discesa e pianura. A piedi: il percorso intero è di 9 km. E’ una lunga passeggiata. I primi 3 chilometri sono in discesa, gli altri sono 4 in salita e 2 in leggera discesa. In mountain bike: la discesa è un sentiero ben percorribile; la salita è una strada asfaltata, abbastanza impegnativa. A cavallo: il primo tratto in discesa (sentiero) è l’ideale per una passeggiata a cavallo. Il resto è una panoramica strada asfaltata senza traffico.

Percorso: Partire da San Marcello, prendere la strada comunale in direzione Sentino, a circa 2 chilometri c’è un bivio, girate a destra. Dopo un centinaio di metri troverete una biforcazione, a sinistra inizia uno dei tratti più suggestivi e sarà un piacere camminare dentro un corridoio di verde. Non è raro che, già da subito, si incontrino fagiani e volpi. Dopo tre chilometri di sentiero si arriva a Pontelatrave, minuscolo borgo a ridosso della strada statale (resti di un ponte romano, sotto il ponte stradale). Prendete a sinistra, semaforo; dopo circa 300 metri, imboccate a sinistra la strada per Sentino. Si entra di nuovo nel paesaggio. Si scorge un ritaglio del lago di Polverina, con lo sfondo dei Monti Sibillini. Nelle vicinanze di Sentino, la strada si fa più ripida. Più si va in altezza più il paesaggio diventa spettacolare. Dopo Sentino il percorso è piacevolmente in discesa, in un paesaggio di grande effetto, con Camerino che domina lo scenario. Al bivio Servola si gira a sinistra, e dopo 2 chilometri di passeggiata siamo di nuovo a San Marcello.

Condividi