Chiesa di Sant’Agostino di Morrovalle

In facciata regna la semplicità, in altezza la superficie, la chiesa di Sant’Agostino di Morrovalle è caratterizzata da quattro lesene poggianti su un alto casamento e da un portale d’accesso centrale con sopra di esso una finestra; a concludere un timpano con cornice leggermente sporgente. Gli unici elementi ornamentali dell’ edificio sono il timpano del portale costituito da una forma esterna triangolare, ed un’ altra interna curvilinea, la scalinata costruita dopo il 1852-54 in seguito al livellamento della piazza con la via sottostante. In passato l’ altezza della piazza doveva arrivare fino al livello del ballatoio. La scalinata a due rampe e la balaustra costituita da bianche colonne legate a barre di ferro intrecciate furono costruite successivamente. Oltrepassando questo spazio si accede all’ interno della chiesa, che di pianta longitudinale ad unica navata termina con un abside. La struttura è illuminata da grandi finestroni posti in alto ai lati delle pareti. L’ interno accusa i danni di una tinteggiatura del novecento, forse del dopo guerra che ha rovinato la qualità architettonica dell’ edificio. Nella chiesa si possono osservare diverse opere: – una ” Madonna delle Grazie ” dipinta su cuoio del XIV secolo appartenuta ad un tempio che si innalzava nei pressi dell’ ex convento francescano; – una ” Contemplazione ” attribuita dapprima al Barocci, poi al Ridolfi, artista veronese allievo del Barocci; – un ” Crocefisso ” del 1500 circa; – un organo posto sopra al portale d’ ingresso.

Tratto dalla sezione turismo del sito del comune di Morrovalle.

Condividi