Chiesa di San Marone di Civitanova

Si ritiene che la chiesa di San Marone di Civitanova sia stata eretta sul luogo del martirio del Santo Patrono, primo martire del Piceno; si trova nel quartiere di san Marone. Non esiste documentazione sulle sue origini, ma probabilmente al suo posto già esisteva un più antico edificio sacro la cui costruzione si potrebbe far risalire agli anni che vanno dal 306 al 337. I rinvenimenti archeologici in questa zona attestano sia la presenza di un insediamento romano, sia il perdurare del culto di San Marone, ma anche l’esistenza di una Pieve e ancor prima di una Memoria. Santuario di Santa Maria Apparente. La costruzione di questa chiesa, definita “la Chiesetta” dagli abitanti del posto, risale al XV secolo ed è una tipica chiesa delle campagne marchigiane. La costruzione dell’edificio, che si trova nel quartiere di Santa Maria Apparente, è legata a un evento miracoloso: l’apparizione a un contadino, il 5 giugno 1411, non lontano dal fiume Chienti, della Vergine Maria, la quale chiese al giovane di riferire all’autorità il suo desiderio che in quel luogo fosse edificato un oratorio. La credenza popolare afferma che le puerpere che bevono l’acqua Santa attinta dal pozzo adiacente all’oratorio avranno latte in abbondanza. Santa Maria a Pie’ di Chienti. Gioiello d’arte romanica, fu eretta nel IX secolo e poi rimaneggiata. Ancora oggi è ben conservata e coerente sul piano stilistico. La Chiesa è stata innalzata sicuramente per motivi strategici in un punto di vitale traffico. San Claudio al Chienti. Le origini di questa chiesa sono antichissime, risalgono addirittura ai secoli XI – XII. Venne eretta per volere dell’Abate di S. Apollinare in Classe e del vescovo fermano Presbitero.

Condividi