Itinerari artistici nei dintorni di Ussita

ussitaarteDi notevole interesse ad Ussita, oltre alle molteplici attrattive paesistiche, sono anche le numerose opere d’arte, celate nelle chiese sparse nelle frazioni. La trecentesca chiesa di S. Maria Assunta, a Pieve (m 744) nonostante i restauri recenti, conserva ancora elementi della costruzione originaria; all’interno, oltre ad affreschi attribuiti a Paolo da Visso (sec. XV) e a Camillo e Fabio Angelucci (sec. XVI), un elegante tabernacolo parietale del secolo XVI. A Sorbo (m 800) sulla strada per Frontignano, la chiesa di S. Stefano, risalente al secolo XIII, ma ristrutturata recentemente, ha affreschi del secolo XV, forse di Paolo da Visso. A Vallestretta si trova la chiesa di S. Reparata, di antica origine, ma totalmente ricostruita più a monte nel 1915, custodisce una pala con il Crocifisso tra i Santi Reparata e Donato del 1650. A Capovallazza, la chiesa di S. Antonio da Padova, dal bel portale in travertino e colonne tortili, ha un altare intagliato del secolo XVII. A Calcara la chiesa di S. Andrea conserva affreschi attribuiti a Paolo da Visso. Di notevole interesse, anche se in alcune parti rimaneggiata, la chiesa romanica dei Ss. Vincenzo e Anastasio a Casali. Di antichissima origine (fu consacrata nel 1093) e conserva una suggestiva abside semicircolare con monofore e, all’interno, un semplice altare romanico a cippo con archetti.

Condividi