Palazzo Castiglioni di Cingoli

Il Palazzo Castiglioni di Cingoli, è un esempio di Casa-Museo, dove sono conservati gli arredi e gli oggetti personali di Francesco Saverio Castiglioni, nato a Cingoli nel 1761 poi papa Pio VIII. Eretto alla fine del 1760, è costituito da due precedenti dimore le cui strutture originarie, per quanto unite, restano distinte formando due unità abitative con due portoni d’ingresso gemelli. L’interno è articolato con falsi piani, scale, dislivelli, cortili. Di particolare interesse il ritratto di Pio VIII, realizzato da Vincenzo Camuccini (1771/1844); il busto di marmo del pontefice; una Portantina del ‘600; la Cappella, il Salone della Musica, il cui soffitto, è stato realizzato per consentire un’acustica perfetta; la Camera del Papa; la Biblioteca, originariamente collocata in un’altra ala del Palazzo, dove è conservata soltanto una minima parte dei volumi collezionati dal pontefice. La facciata è stata notevolmente rimaneggiata dopo il 1852 e successivamente, all’inizio del secolo, per iniziativa di Filippo Castiglioni che. Nella Sala delle esposizioni è stata allestita la mostra “Papa Castiglioni: suoi ricordi a Cingoli”.

Tratto dalla sezione turismo del sito del comune di Cingoli.

Condividi