Museo della Carrozza di Macerata

Sistemato nei sotterranei della Biblioteca comunale, il Museo della Carrozza fu istituito nel 1962 in seguito alla donazione di un gruppo di carrozze e relativi equipaggi di proprietà del conte Pieralberto Conti di Civitanova Marche. La raccolta, poi ampliatasi con altre donazioni di famiglie maceratesi, oggi comprende 22 carrozze esposte in tre sale. Nella prima sono in mostra le sette carrozze sportive della donazione Conti, risalenti al primo Novecento: “Phaeton semiaperto”, “Phaeton aperto”, “Tilbury”, “Jardiniere”, “Dog – car”, “Squelette”, “Duck”. Alle pareti trova posto una ricca serie di redini, selle, briglie, finimenti, frustini, morsi e anche pubblicazioni e manuali di ippica e interessanti fotografie d’epoca. In una seconda sala sono visibili da una parte, oltre a un “break con tettino”, due carrozze da viaggio del XVI -XVII secolo; anch’esse in perfette condizioni, facenti parte della donazione Ceccaroni. Dall’altra parte cinque esemplari (“Break” – “Coupé” – “Landau” – “Milord” – “Duck”) della donazione Guarnieri – Roberti. Nella terza sala sono collocati un “Coupé”, dono del dottor Luigi Pianesi e cinque pezzi della donazione Sinistraro. Due i pezzi singolari: una portantina del Settecento, utilizzata per trasportare le dame a teatro e un’altra destinata al trasporto di infermi.

Condividi