Archivio Storico di Serrapetrona

L’archivio storico di Serrapetrona, riordinato alcuni anni fa con intervento della sovrintendenza archivistica per le Marche e su iniziativa dell’amministrazione comunale, che si è giovata dell’opera abile e benemerita di Rinaldo Antolini, ha trovato per tutto il tempo la sua collocazione naturale presso la sede del “Vecchio Frantoio”. Il materiale rimasto, perché molto si è perduto nei secoli, comprende prima di tutto lo statuto in pergamena del 1473, ben conservato in quasi tutti i fogli, edito nel 1971, mentre le altre carte inserite sono state trascritte e stampate nel 1998. La serie delle riformanze (consigli comunali) inizia con un pezzo piuttosto raro del 1370 (anche se Bernardino Feliciangeli quasi un secolo fa registrava un ulteriore volume del 1360). Del tutto scomparse sono le risoluzioni del XV secolo, mentre per quello successivo sono rimasti i volumi del biennio 1523-1524 e del ventennio 1558-1577, che però riprendono regolarmente a partire dal 1590. Tra i catasti, oltre a quelli più recenti del 1608 e del 1830, si deve ricordare il grande volume cartaceo anteriore al 1476. Sono inoltre presenti alcuni esemplari di entrate e uscite, pezzi riguardanti il Monte di Pietà e il Monte Frumentario, ma soprattutto il fondo pergamenaceo costituito da 82 documenti, recentemente restaurati e messi in sicurezza (l’intero corpus è stato trascritto o regestato nel 1998), mentre i volumi del fondo notarile sono inventariati tra quelli spettanti a Caldarola e depositati presso l’Archivio di Stato di Macerata. Si tratta di un archivio non completo (vi compaiono anche alcuni pezzi del Sei-Settecento riguardanti i consigli comunali di Borgiano) ma di grande interesse (la più antica pergamena, comprendente due atti di compravendita si data al maggio 1131), che ha consentito in questi anni la pubblicazione di saggi di carattere storico-artistico e socio-economico da ascrivere alla sensibilità sempre dimostrata in questo campo dall’amministrazione comunale.

Tratto dalla sezione turismo del sito del comune di Serrapetrona

Condividi