dal Comune di Macerata

“Bottillon” alla Terrazza dei Popoli, nel giro di poche ore il piazzale ripulito dai rifiuti

19 maggio 2017
 

Non sono frutto di manifestazioni autorizzate dal Comune di Macerata i rifiuti che questa mattina sono stati trovati alla Terrazza dei Popoli.  Erano invece i resti di un botellón –  un fenomeno diffuso in Spagna in cui sono coinvolti giovani che si ritrovano in gruppi numerosi per bere, suonare, ballare e chiacchierare in spazi all’aperto della città –  organizzato nei giorni scorsi tramite il passaparola su facebook.

“Alle 9.30 di questa mattina lo spazio vicino ai giardini Diaz  – interviene l’assessore all’Ambiente, Mario Iesari – risultava comunque sgombero dopo la pulizia effettuata dagli addetti del Cosmari che hanno provveduto, fin dalle 6.30 del mattino, a rimuovere i rifiuti, per lo più bottiglie e cartacce.  Sappiamo che il bottillon è un fenomeno episodico e che generalmente avviene una volta l’anno. In caso si dovessero organizzare altre iniziative del genere prenderemo opportuni provvedimenti per contenerne gli effetti”.

Per quanto riguarda invece l’imbrattamento delle pareti di alcuni edifici di proprietà del Comune di Macerata come quello di via Crispi, ex palazzina delle Terme, e quelli di viale Don Bosco sede di uffici comunali e dell’Agenzia delle Entrate, per altro soggetti a tutela storico – artistica, l’Amministrazione comunale, tramite il dirigente del servizio Servizi tecnici, Tristano Luchetti, ha presentato un esposto contro ignoti alla Procura della Repubblica affinché si intervenga per accertare la responsabilità degli atti vandalici.

Condividi