dal Comune di Tolentino

Alla Bura di Tolentino si è chiusa la XVIII edizione della “Sacra Rappresentazione popolare della Passione di Cristo”. Un impegno che non finisce per alcuni figuranti coinvolti nella registrazione di alcune scene per la trasmissione Mediaset “Freedom oltre il confine”

17 aprile 2019
 

Sabato 13 aprile, in contrada Bura a Tolentino, difronte ad un pubblico proveniente da diversi paesi della provincia di Macerata, si è chiusa la XVIII edizione della “Sacra Rappresentazione popolare della Passione di Cristo”. L’evento, promosso dall’Associazione Don Primo Minnoni, segna da anni l’avvio della Settimana Santa, che oltre 180 figuranti narratori vogliono vivere immergendosi nella sacra storia. La grande cura con cui viene realizzata ogni anno la Sacra Rappresentazione, frutto della collaborazione tra professionisti e volontari, la rende un evento unico anche sotto il profilo artistico, affidato alla regia di Ada Borgiani. Nei panni di Gesù per la seconda volta Riccardo Tartuferi, che ha saputo immedesimarsi con l’espressione di volto e gesti nella narrazione, guidata dalla voce di Saverio Marconi. Per 16 edizioni ad interpretare il dolore di Maria, Donatella Fianchini. Negli scatti affidati al Fotoclub Diaframmazero è possibile cogliere l’intensità del raccoglimento partecipativo valorizzato anche dall’illuminazione curata dai tecnici di Tonico Service, che hanno realizzato anche la diffusione capillare della parte audio. Un lavoro corale che coinvolge associazioni e tanti cittadini, Enti e sponsor che sostengono l’evento. La logistica come sempre è stata portata avanti dal Cb Club Maceratese, mentre alcuni studenti dell’Istituto d’ Istruzione Superiore F. Filelfo, hanno accolto il pubblico all’ingresso della collina raccontando le parti salienti della Passione. Alcuni camminatori del Cai hanno percorso a piedi il tragitto che separa San Severino Marche dalle colline della Bura.

Il Presidente dell’Associazione Don Primo Minnoni Giovanni Ciarapica, ringrazia quanti hanno collaborato alla Passione della Bura, ricordando che alcune scene dell’evento verranno riprese prossimamente dalle telecamere della produzione Mediaset “Freedom oltre il confine”, condotta da Roberto Giacobbo. Le immagini che verranno registrate saranno utili alla produzione della trasmissione per i diversi casi affrontati. La produzione ha scelto questa rappresentazione per la sua qualità e per la serietà dell’organizzazione, caratteristiche su cui la Don Primo Minnoni ha puntato in tutti questi anni.

Condividi