dal Comune di Macerata

Al centro la crescita dei bambini e delle bambine: rinnovato il patto per il sistema integrato dei servizi educativi 0-6 per una comunità educante.

17 aprile 2019
 

A Macerata è stato rinnovato il patto per il sistema integrato dei servizi educativi per la fascia d’età 0-6 anni. La firma è avvenuta il 16 aprile tra i soggetti che partecipano a un protocollo che dal 2014 impegna l’Amministrazione comunale, i nidi d’infanzia comunali e privati e le Scuole d’infanzia pubbliche e private a sviluppare processi di integrazione del sistema educativo per i bambini da zero a sei anni, e al quale ha aderito anche il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Macerata che apporta un significativo valore per i processi formativi.

“È un investimento importante sulla crescita dei bambini e sul sistema educativo, con lo spirito di un’alleanza educativa tra le istituzioni per garantire il diritto dei bambini e delle bambine all’educazione di qualità, – afferma l’assessora alla cultura e alla scuola, Stefania Monteverde.- Macerata dal 2014 con il Tavolo 0-6 ha saputo anticipare un modello educativo, sul quale il sistema nazionale e quello regionale stanno ora sviluppando la normativa di riferimento anche con il contributo del modello maceratese. Siamo orgogliosi di una città a misura di bambine e bambini, una comunità educante”.

Con il protocollo le istituzioni si impegnano a partecipare al Tavolo 0-6 per sviluppare percorsi di collaborazione, esperienze di curricolo verticale, processi di formazione insieme, occasioni per garantire uno sviluppo armonico nell’educazione dei bambini grazie all’impegno dei coordinatori pedagogici delle scuole e dei nidi pubblici e privati maceratesi, con lo scopo di definire accordi operativi, azioni e progetti comuni a favore di bambini e famiglie, monitorando e valutando gli stessi in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Macerata.

Finalità principale del protocollo è quella di garantire coerenza e continuità delle linee educative tra nido, scuola infanzia e scuola primaria; effettuare analisi, ricerche e monitorare sia la qualità dei servizi educativi che la qualità della vita infantile, rilevare i bisogni educativi dei bambini 0-6 anni e delle loro famiglie attuando anche progetti mirati e di sostegno alla genitorialità. Il protocollo mira anche alla valorizzazione e allo scambio delle buone pratiche educative, alla formazione per il personale del Sistema integrato di educazione e istruzione, alla sua inclusività per l’integrazione delle diversità e abilità, nonchè a sostenere la partecipazione delle famiglie ai servizi e alla progettualità 0-6 in un’ottica di comunità educante. Dal 2014 il Tavolo 0-6 è coordinato dalla coordinatrice pedagogica del Comune di Macerata, Marzia Fratini, nell’ambito dei progetti dei servizi educativi sviluppati dall’Assessorato alla scuola e guidati dal dirigente Gianluca Puliti.

Il protocollo d’intesa, di durata triennale, è stato firmato dal Comune di Macerata, dall’Università di Macerata; dagli Istituti Comprensivi E. Mestica, E. Fermi, D. Alighieri e dall’Istituto San Giuseppe, dai nidi d’infanzia del Comune di Macerata Aquilone, Arcobaleno, Gian Burrasca, Topolino, Grande Albero e Mi e Ma; dai nidi d’infanzia privati Il bosco dei cento acri, La tribù delle coccinelle, Mary Poppins, Bimbomania, Le formiche di Sara,Winnie Pooh,Polvere di stelle, Nido degli orsetti, La carica dei 101; dalla Scuola e Centro d’infanzia Figlie dell’Addolorata

Condividi